Multitel Pagliero SPA

Multitel Pagliero sceglie Gefran per la sicurezza in quota

07/04/2022

Le piattaforme di lavoro elevabili (PLE) sono strumenti essenziali per facilitare e velocizzare gli interventi che richiedono il raggiungimento di altezze importanti in diversi ambiti, dall’edilizia all’impiantistica, fino alla manutenzione. In queste applicazioni è fondamentale garantire la massima sicurezza degli operatori e da qui la necessità di affidarsi a un parco sensori estremamente affidabile. 

È questa una delle principali motivazioni che hanno portato Multitel Pagliero, specializzata nella produzione e commercializzazione di piattaforme aeree autocarrate e cingolate, a scegliere la qualità dei trasduttori di pressione e posizione Gefran. In oltre 110 anni di storia Multitel Pagliero, forte di una expertise unica nel campo dell’oleodinamica applicata al sollevamento, ha segnato alcune tappe fondamentali nello sviluppo tecnologico del settore, come l’introduzione del primo braccio telescopico realizzato interamente in lega di alluminio. L’azienda piemontese vanta oggi la più ampia gamma sul mercato di piattaforme aeree autocarrate, anche nell’ambito di mezzi antincendio, oltre che numerose soluzioni su cingoli, per un totale di circa 2.000 macchine allestite ogni anno. 

Quando si tratta di salvaguardare le persone sul luogo di lavoro e nel caso specifico in altezza non esistono margini di errore”, ha dichiarato Fabio Pagliero, amministratore delegato di Multitel Pagliero. “Dalla componentistica alla saldatura finale l’efficienza delle nostre piattaforme aeree deve essere al 100%. La sensoristica, in particolare, ricopre un ruolo chiave per garantire le migliori prestazioni del mezzo, assicurando il massimo grado di tutela degli operatori. Requisiti perfettamente soddisfatti dalle soluzioni Gefran, impiegate oggi su tutti i nostri modelli. Gli elevati standard di ripetibilità, linearità e certezza del segnale ci consentono di conferire alle piattaforme caratteristiche di velocità e movimento desiderate”.

Gefran propone un pacchetto completo di sensori per le principali movimentazioni dei mezzi di sollevamento: si tratta di prodotti particolarmente robusti e ideali per veicoli da lavoro tipicamente soggetti a “shock”, vibrazioni, picchi di pressione e temperatura. In particolare, il controllo della pressione del circuito idraulico delle macchine Multitel Pagliero è affidato alle sonde KH, certificate SIL2, con elemento sensibile a film depositato su membrana di acciaio, elettronica SMD di ultima generazione e un design compatto, realizzato completamente in acciaio INOX. Alla misura della pressione si aggiungono i trasduttori di posizione a filo GSF e gli inclinometri GIB, dotati di tecnologia MEMS ad elevata precisione, grazie a cui è possibile determinare estensione e posizione angolare della cabina operatore e prevenire il ribaltamento del mezzo. Oltre ai prodotti a catalogo il Team Gefran ha sviluppato in co-design con l’ufficio tecnico di Multitel Pagliero una serie di soluzioni dalla meccanica personalizzata, con l’obiettivo di rendere i singoli componenti perfettamente integrati con le macchine.

“Negli ultimi 10 anni l’azienda ha intrapreso un percorso di verticalizzazione della produzione, per la realizzazione interna sia dei semilavorati, sia delle operazioni di verniciatura, cablaggio, saldatura e carpenteria in generale”, ha proseguito Fabio Pagliero. “Una decisione che ha consentito un migliore controllo dell’intera catena del valore. In un momento storico complesso da un punto di vista di approvvigionamento delle materie prime prediligere il made in Italy diventa una strategia vincente che si riflette anche nella scelta dei nostri fornitori. A tal riguardo, Gefran si è rivelata un partner affidabile, in virtù della sua qualità certificata e della sua flessibilità nel rispondere ad ogni istanza tecnica, assicurando la consegna nelle tempistiche richieste”. 

La partnership con Multitel Pagliero, nata alcuni anni fa e consolidata in un periodo difficile come quello della pandemia, è frutto di un approccio, volto al miglioramento continuo di prodotti e processi, condiviso da entrambe le realtà”, ha commentato Renzo Privitera, direttore vendite Italia Sensori e Componenti di Gefran. “In tal senso, il proficuo dialogo instaurato tra i rispettivi uffici tecnici fa ogni giorno la differenza nel successo di questo progetto”.

Gefran è una multinazionale italiana specializzata nella progettazione e produzione di sensori, strumentazione per il controllo di processi industriali, azionamenti elettrici e sistemi per l’automazione. Competenza, flessibilità e qualità dei processi sono i fattori distintivi dell’azienda nella realizzazione di strumenti e sistemi integrati per specifiche applicazioni in diversi ambiti industriali, con un know-how consolidato nei settori della plastica, metallo, carta, sollevamento industriale, trattamento termico e lift. Tecnologia, innovazione e versatilità rappresentano il valore aggiunto del catalogo: azionamenti elettrici, sensori, piattaforme di automazione, regolatori e controllori di potenza in grado di innalzare l’efficienza dei processi produttivi, anche in chiave energetica. L’azienda conta oggi oltre 800 dipendenti, di cui quasi 500 in Italia (nelle sedi principali di Provaglio di Iseo e Gerenzano) e consolidate collaborazioni con centri di ricerca e università nazionali ed internazionali. Gefran opera sui principali mercati internazionali attraverso sei filiali produttive in Brasile, Cina, Germania, India, Svizzera e Stati Uniti. A queste si aggiungono le filiali commerciali di Francia, Regno Unito, Belgio, Singapore e gli oltre 80 distributori internazionali per un supporto commerciale globale

Fonte: Gefran – Multitel Pagliero sceglie Gefran per elevare la sicurezza del lavoro in quota